Ogni anno 2 milioni di morti per l'inquinamento dell'aria | Airone Italia

OMS: ogni anno due milioni di morti causa inquinamento

inquinamento

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ha di recente pubblicato un rapporto sull’inquinamento dell’aria basato su misurazioni eseguite in modo indipendente a livello nazionale o locale, diffuse sul web da Ministeri dell’ambiente e della salute, da agenzie internazionali, statistiche ufficiali e riviste scientifiche.

I dati sono stati aggregati in modo da ottenere medie annue che non risalgono oltre il 2000, riferibili ad un arco di tempo compreso fra il 2003 e il 2010, ma la maggior parte dei rilievi copre soprattutto gli anni 2008 e 2009.  Le aree coinvolte sono tutte quelle caratterizzate da traffico e sfondo urbano, zone residenziali, commerciali o miste.

I risultati sono a dir poco scoraggianti: il numero delle morti attribuili all’inquinamento atmosferico in città negli ultimi anni è aumentato in tutto il mondo del 16% rispetto al 2004 e si tratta di un incremento collegato sia all’aumento della concentrazione di polveri sottili nell’aria, sia alla crescita della popolazione in rapporto all’espansione urbana (nonché al perfezionamento delle tecniche e dei metodi di raccolta dati degli ultimi anni).

Giusto lo scorso Settembre, l’OMS ha denunciato che più di due milioni di persone muoiono ogni anno per il fatto di respirare le polveri sottili nell’atmosfera: “Particelle delle dimensioni inferiori o pari a 10 micron o milionesimi di metro (PM10) possono penetrare nei polmoni ed entrare nella circolazione sanguigna, causando malattie cardio-vascolari, cancro ai polmoni, asma e infezioni acute alle vie respiratorie”.

L’Oms raccomanda continuamente di rispettare una soglia media annua di 20 microgrammi di PM10 per metro cubico (20μg/m3), ma i dati attuali mostrano che spesso in città la concentrazione di PM10 è maggiore a questo limite, salendo, in alcuni casi, persino all’esorbitante soglia di 300 microgrammi per metro cubo (300μg/m3): trenta volte maggiore del limite consigliato.

Solo nel 2008 l’OMS registra 1,34 milioni di morti premature dovute all’inquinamento dell’aria, ma la situazione non offre grandi speranze per l’immediato futuro, considerata la scarsa osservanza delle regole da parte di governi ed industriali.

 In Italia, fra le città più a rischio, figurano – neanche a dirlo- Bergamo (40μg/m3 nel 2008), Milano (44μg/m3 ), Napoli (44μg/m3) e Torino (47μg/m3).

Cerca nel sito
Social
Varie

Trova il prodotto Airone più adatto alle Tue esigenze!

Guarda alcuni esempi di impianti realizzati con i nostri apparati! Clicca qui!

Contattaci
an image
AIRONE - P.R.G. S.r.l.
Via Ca' Magra n. 19
36030 Zugliano (VI)

Email: @aironeline.com
Tel. 0445 - 38.22.69
Fax. 0445 - 38.17.87

Oppure contattaci cliccando qui